Pubblicato il

Retina: la nostra “pellicola fotografica”

I nostri occhi sono composti da una parte ottica (che convoglia luce e immagini) e una parte sensitiva (che deve ricevere, elaborare e trasportare al cervello luce ed immagini). La retina, una sottile membrana che riveste la superficie interna dell’occhio, rappresenta la “pellicola fotografica” dei nostri occhi ed ha l’importante compito di trasformare le immagini in impulsi nervosi che il nervo ottico trasmette poi al cervello. Ha una struttura molto delicata e non ha purtroppo la possibilità di rigenerarsi, per questo motivo qualsiasi danno è definitivo.

Di seguito analizziamo le patologie più comuni che possono alterare questa membrana così importante:

  • La degenerazione maculare è una malattia tipica degli “over 60” che colpisce la macula, la parte centrale della retina.

Ne esistono due forme: la forma secca o atrofica e quella umida o essudativa. In entrambi i casi i principali fattori di rischio sono, oltre all’ età, il fumo di sigaretta, l’abuso di alcol, il diabete mellito, l’ipertensione arteriosa, disturbi della coagulazione ed una esposizione prolungata e ripetuta a sorgenti di luce molto intense.

I sintomi iniziali consistono in una distorsione delle immagini che interessa il centro del campo visivo, difficoltà nella lettura e nello svolgimento di attività a distanza ravvicinata, perdita della brillantezza dei colori.

Queste due patologie andrebbero considerate totalmente distinte in quanto hanno prognosi e terapie del tutto diverse l’una dall’altra.

In Italia si contano più di 3 milioni di malati, questo ha portato ad un drammatico aumento anche della retinopatia, si calcola infatti che sia stata diagnosticata a circa un terzo dei diabetici.

La retinopatia diabetica colpisce la vascolarizzazione della retina, danneggiandola progressivamente e portando ad un calo progressivo della vista fino all’ipovisione e alla cecità, mentre in altri casi non si avverte alcun disturbo fino a stadi avanzati della malattia.

Chi soffre di diabete può quindi prevenire questa malattia effettuando accurati controlli (compreso il fondo dell’occhio) almeno una volta l’anno.

  • La retinite pigmentosa è una patologia ereditaria caratterizzata da una degenerazione progressiva della retina. Molto spesso la retinite pigmentosa compare tra la pubertà e l’età matura, ma non sono rari gli esempi di bambini colpiti nella prima infanzia.

La capacità visiva della persona colpita subisce una riduzione progressiva restringendo sempre di più il campo visivo, come se si osservasse il mondo da un obiettivo sempre più piccolo, inoltre viene compromessa la visione notturna.

L’unica informazione certa di cui gli scienziati dispongono è l’origine genetica della malattia, infatti attualmente non esiste ancora alcuna cura efficace, nonostante diverse équipe di ricerca ci stiano lavorando.

Per tutte queste patologie è dunque importantissima una diagnosi precoce e un’azione tempestiva per rallentare la progressione della malattia. Inoltre, è fondamentale seguire uno stile di vita sano, non esporsi troppo ai raggi solari senza occhiali scuri dotati di filtri ed evitare sforzi eccessivi indossando occhiali correttivi se necessario, su www.eurosima.it  puoi trovare tantissimi modelli sia di occhiali da sole, tutti polarizzati e con protezione UV400, sia per gli occhiali da lettura, con chiusura magnetica per chi vuole evitare di perderli o con il filtro contro la luce blu per chi passa molte ore davanti a Pc o Smartphone.

Secondo un esperto

Le informazioni contenute in questo post saranno necessarie sia ai principianti che agli utenti più avanzati. Pertanto, ti incoraggio a leggere l’articolo di cui sopra.

Pubblicato il

Come lavarsi correttamente le mani con un gel antibatterico?

disinfezione anti covid

Con il gel antibatterico possiamo disinfettare le nostre mani quando non abbiamo accesso all’acqua corrente. Non dobbiamo bagnarci le mani, perché basta pulirle con il gel. In viaggio, il gel è estremamente utile, per non dire insostituibile. Il gel antibatterico libera le mani da virus, batteri e tutti i tipi di microrganismi. Sebbene il gel protegga la pelle dai germi, non lava via lo sporco, quindi non sostituirà mai l’acqua con sapone antibatterico. Tuttavia, con l’acqua e sapone, potremmo non rimuovere tutti i batteri. Quindi il gel e lavarsi le mani si integra a vicenda. Il gel antibatterico nel tempo del coronavirus è diventato indispensabile. Lo usiamo in autobus, treno, pullman, taxi, aereo ed in tutti tipi del trasporto pubblico, poiché non sappiamo mai se qualcuno dei passeggeri ha lasciato virus o batteri sulle maniglie e sui sedili. I vettori mantengono puliti i loro veicoli, ma non sono in grado di garantire la completa sicurezza di tutti i passeggeri da microbi dannosi. Anche se in treno o in aereo, usiamo il bagno e ci laviamo le mani, potremmo comunque entrare in contatto con i batteri subito dopo. Acqua e sapone sono disponibili nei centri commerciali, nei distributori di benzina o nelle stazioni e negli aeroporti, ma poi tocchiamo tutti le stesse maniglie delle porte, corrimano o altri elementi. È sufficiente che una persona sia portatrice dei batteri, e ognuno di noi, ha quindi un problema. Immagina che dopo esserti lavato le mani, non sapendo che hai incontrato il virus, puoi prendere un panino o qualcos’altro da mangiare e potresti avere seri problemi di salute. Per essere sicuri di essere protetti, dobbiamo disinfettare le nostre mani con un gel antibatterico. Eurosima Shop offre gel antibatterici per la tua sicurezza sanitaria che puoi avere sempre in borsa o tascabile e se necessario utilizzare e disinfettare le mani.

Come lavarsi le mani correttamente con un gel antibatterico?

Quando ti lavi le mani con un gel antibatterico, dovresti rimuovere i gioielli dalle mani, perché potrebbero esserci batteri sotto gli anelli o la fede nuziale. Distribuisci il gel antibatterico su tutta la superficie della mano, anche tra le dita. Quindi metti un preparato antibatterico sulle mani, immergi la punta delle dita di una mano e lo distribuisci accuratamente su tutta la mano. Ripeti l’attività, ricordandoti anche di lavare il lato esterno e posteriore delle mani. Strofina il gel con movimenti circolari fino a quando il liquido non viene assorbito. Durante una pandemia, dobbiamo prestare particolare attenzione alla disinfezione delle mani per rimuovere i germi. La disinfezione delle mani non è una novità, negli ospedali i medici l’hanno sempre utilizzata prima dell’intervento chirurgico. La disinfezione è diventata popolare con il covid e ha assunto una dimensione diversa. Quindi, se vogliamo essere sicuri che i batteri non si siano depositati sulle nostre mani, dovremmo usare un gel antibatterico, soprattutto dopo aver lasciato il supermercato o altre strutture simili. Il virus può essersi posato su banconote, imballaggi alimentari, mensole, piani di tavoli, maniglie delle porte e corrimano, quindi dopo aver lasciato un luogo pubblico, utilizzate un gel antibatterico. Mentre sei in un negozio, ad esempio, non toccarti il ​​viso i capelli o anche gli occhi perché in quel momento potresti trasmetterti i batteri. Per prima cosa, laviamoci le mani con il gel. Dobbiamo usare regolarmente e scrupolosamente la sanificazione come regola di vita se vogliamo essere in buona salute non dimenticando mai un corretto comportamento.

Secondo un esperto

Le informazioni contenute in questo post saranno necessarie sia ai principianti che agli utenti più avanzati. Pertanto, ti incoraggio a leggere l’articolo di cui sopra.

Pubblicato il

Davanti ad uno schermo?

occhiali per PC

Ogni giorno passiamo più di 7 ore davanti a computer, smartphone, tablet o televisione. Tutti questi schermi emettono una potente luce blu, chiamata Blue Light, molto dannosa per i nostri occhi.

La luce blu, tecnicamente invisibile poiché compresa tra i 380 e i 500 nm, oltre a favorire l’aumento di affaticamento visivo, secchezza, irritazione e visione offuscata, influisce direttamente e pericolosamente sulla produzione della melatonina, interferendo con l’orologio biologico e il ritmo sonno-veglia. Sul lungo periodo inoltre può portare a problemi oculari irreversibili come cataratta o degenerazione maculare. Oltretutto la luce blu si trova anche nell’illuminazione di abitazioni ed uffici, per questo motivo “staccare gli occhi dal monitor” non sempre risulta efficace.

Per proteggere i nostri occhi da questa radiazione, Nordic Vision ha sviluppato una collezione di occhiali in grado di ridurre l’affaticamento visivo e preservare il benessere dell’occhio, grazie ad una lente che blocca fino al 54% della luce blu.

Sul nostro sito www.eurosima.it è possibile trovare tutte le montature con design moderni e materiali di qualità. Per chi non ha difetti alla vista o indossa le lenti a contatto è possibile scegliere lenti neutre, altrimenti sono disponibili occhiali graduati da +1.0 a +3.0.

Secondo un esperto

Le informazioni contenute in questo post saranno necessarie sia ai principianti che agli utenti più avanzati. Pertanto, ti incoraggio a leggere l’articolo di cui sopra.

Pubblicato il

10.000 passi più sani ogni giorno

eurosima shop forniture odontoiatriche, mediche, fisioterapia, estetica

Se vuoi evitare mal di schiena ed avere piedi sani, scegli le calzature giuste per te. Scarpe mediche ben scelte si prenderanno cura non solo dei tuoi piedi, ma anche delle tue ginocchia e della colonna vertebrale, il che ti darà sollievo. Scegliere le scarpe giuste significa essere sicuri di poter compiere migliaia di passi più sani ogni giorno.

Leggere, comode e durevoli calzature ortopediche

ALMA di Suecos®

Continua a leggere 10.000 passi più sani ogni giorno
Pubblicato il Lascia un commento

Fermare il tempo con i cosmetici WOW effect

I buoni cosmetici per la pelle del viso sono quelli che ripristinano la sua luminosità, la rassodano, la idratano e prevengono i segni del tempo, levigano le rughe e uniformano il tono della pelle. Si può dire che grazie all’efficace effetto anti-età, questi cosmetici congelano il tempo, rendendo la pelle matura più sana e più giovane. Ecco perché ti suggeriamo di fermare il tempo provando i cosmetici con effetto WOW.

Continua a leggere Fermare il tempo con i cosmetici WOW effect
Pubblicato il

BEL CORPO, come combattere la cellulite!

cosmetici wow effect per il viso e corpo

Una delle fondamentali tendenze della cura del corpo è la lotta alla cellulite e al tessuto adiposo accumulato localmente. I cosmetici correttamente composti con comprovate proprietà anticellulite e dimagranti aiutano in questa lotta. L’effetto con prodotti WOW è un modo italiano per ripristinare la compattezza e la levigatezza del corpo perse a causa del tessuto adiposo accumulato localmente.

La linea corpo WOW effect è il risultato del lavoro di molti specialisti nell’industria farmaceutica e cosmetica creata dall’azienda italiana AQMA. Grazie all’alto contenuto di principi attivi e all’innovativa tecnologia di produzione, i cosmeceutici hanno un impatto profondo sulla pelle e soddisfano anche i severi requisiti di qualità e sicurezza. Sono privi di parabeni, SLS e SLES, oli minerali, fragranze e lanolina.

Continua a leggere BEL CORPO, come combattere la cellulite!
Pubblicato il

Veloce lifting senza bisturi

kosmetyki do twarzy i ciala

In inverno la pelle è stata esposta a repentini sbalzi di temperatura, che potrebbero provocare irritazioni e secchezza, eppure il viso è uno dei nostri biglietti da visita. Pertanto, al fine di ripristinare il bell’aspetto della pelle, idratarla e nutrirla, offriamo un rapido lifting con l’uso di cosmeceutici WOW effect.

Nel miglioramento delle condizioni della pelle sono molto apprezzati i trattamenti di elettroporazione con l’utilizzo di cosmeceutici ad effetto WOW dell’azienda italiana Aqma, perché “rimuovono” perfettamente il colore grigio dal viso. L’elettroporazione utilizza un campo elettromagnetico ed impulsi elettrici alternati, supportando la penetrazione delle macromolecole dallo spazio intercellulare all’interno delle cellule. Il trattamento apre partizioni intercellulari con un interno idrofilo (dette elettrofore), che consente l’introduzione di preparati attivi che naturalmente non potrebbero superare la barriera epidermica. Il fenomeno dell’elettroporazione è non invasivo e indolore, garantisce il trasporto dei principi attivi, avviando la formazione di ulteriori canali che facilitano e accelerano la penetrazione dei nutrienti contenuti nei cosmetici negli strati profondi della pelle.

Continua a leggere Veloce lifting senza bisturi